La morte al tempo del Coronavirus, di Marina Sozzi

Di fronte al Covid19, non solo abbiamo paura di ammalarci e di morire. E’ il “come” di queste morti che ci lascia attoniti. Morti che si consumano in ospedale, forse in terapia intensiva, in isolamento, velocemente, proprio con quei tubi che avevamo attribuito all’accanimento terapeutico e che non volevamo più, nei nostri fine vita.